Sondaggio sul servizio Autobus

In questi mesi il Comitato Pendolari Cremaschi, insieme ai Circoli di Legambiente dell’Alto cremasco e di Melegnano/Cerro al Lambro, ha svolto un sondaggio sul trasporto pubblico su gomma nel nostro territorio. Abbiamo ricevuto più di 500 risposte da parte di passeggeri del sud-est milanese e del cremasco. L’obiettivo di questo sondaggio era raccogliere un campione di dati per avere un riscontro riguardo alla situazione attuale del servizio.
Il primo elemento che abbiamo notato, guardando i risultati, è la differenza nel gradimento servizio rispetto alle risposte del sondaggio che alcuni mesi fa abbiamo svolto sulla tratta ferroviaria Cremona-Milano. Il servizio di Autoguidovie è certamente migliori di quello ferroviario, i dati lo dimostrano. La capillarità e la flessibilità del servizio permette un servizio apprezzato.
Non mancano però margini di miglioramento o problematiche da affrontare, due su tutte: lo stato delle aree di attesa e la frequenza delle corse.
Qui potete trovare la presentazione dei dati curata da Legambiente e esposta ieri all’incontro pubblico organizzato a Paullo per la conclusione del sondaggio.Questionario_AGI_dati_finali
Annunci

Incontro per il nuovo sondaggio per gli autobus

Dopo il sondaggio sui treni, arriva anche il sondaggio per gli autobus. Il Comitato Pendolari Cremaschi, il Circolo Arcobaleno di Legambiente del Sud-Est Milano e il Circolo di Legambiente dell’Alto Cremasco uniscono le forze per valutare la qualità e la soddisfazione del servizio degli autobus nei rispettivi bacini di utenza. Vi invitiamo alla conferenza stampa che si terrà sabato 2 aprile alle ore 15.30 davanti alla Stazione FS di Crema (Piazza Martiri della Libertà) per illustrare tutti i dettagli dell’iniziativa.

Qua il sondaggio a cui vi invitiamo a rispondere: http://www.prolungalametro.it/questionario.php

I RISULTATI DEL NOSTRO SONDAGGIO

Negli scorsi mesi abbiamo svolto un sondaggio rivolto ai passeggeri della tratta ferroviaria Cremona-Treviglio-Milano.

Come Comitato abbiamo sentito l’esigenza di capire in maniera più approfondita le abitudini di mobilità, di chi usa la nostra tratta, allo scopo di finalizzare al meglio le richieste che nei prossimi mesi avanzeremo a Trenord, RFI e Regione Lombardia.
Nelle risposte ricevute i problemi più evidenziat sono stati:

-il 60% del campione considera la perdita di tempo il maggiore dei problemi (ritardi, guasti a treni/PL e coincidenze).

-il materiale rotabile vecchio e senza un sistema adeguato di areazione rappresenta un problema per il 19% del campione.

-i pochi treni nell’ora di punta e il conseguente sovraffollamento rappresentano un problema nel 12% dei casi.

In allegato trovate i risultati del sondaggio: Sondaggio – slide